Dizionario Immobiliare

Tutte le definizioni dei termini del dizionario immobiliare

RICERCA TERMINE

Superficie catastale

Il significato di Superficie catastale è:
La definizione di Superficie catastale è:

Consistenza delle unità immobiliari urbane a destinazione ordinaria, determinata ai sensi delD.P.R. 138/98, in base ai criteri descritti nell’Allegato C del decreto.•I muri interni e quelli perimetrali esterni vengono computati per intero, fino ad unospessore massimo di 50 centimetri, mentre i muri in comunione nella misura del 50%, finoad uno spessore massimo di 25 centimetri.Superficie Catastale delle unità immobiliari a destinazione ordinaria (D.P.R. n.138/98 )Unità di consistenza delle unità immobiliari urbane a destinazione ordinaria indicate nel quadrogenerale, di cui all'allegato B rappresentato dal metro quadrato di superficie catastale i cui criteri dideterminazione sono descritti nell'allegato C del DPR 138/98. In particolare:Nella determinazione della superficie catastale delle unità immobiliari a destinazione ordinaria, imuri interni e quelli perimetrali esterni vengono computati per intero fino ad uno spessoremassimo di 50 cm, mentre i muri in comunione nella misura del 50 per cento fino ad uno spessoremassimo di 25 cm.La superficie dei locali principali e degli accessori, ovvero delle loro porzioni, aventi altezza utileinferiore a 1,50 m, non entra nel computo della superficie catastale.La superficie degli elementi di collegamento verticale, quali scale, rampe, ascensori e simili,interni alle unità immobiliari sono computati in misura pari alla loro proiezione orizzontale,indipendentemente dal numero di piani collegati.La superficie catastale, determinata secondo i criteri esposti di seguito, viene arrotondata al metroquadrato.Per quanto riguarda i criteri per i gruppi R (unità immobiliari a destinazione abitativa di tipoprivato e locali destinati a funzioni complementari) di seguito sono riportate le modalità dicomputo.Unità di consistenza delle unità immobiliari urbane a destinazione ordinaria indicate nel quadrogenerale, di cui all'allegato B rappresentato dal metro quadrato di superficie catastale i cui criteri dideterminazione sono descritti nell'allegato C del DPR 138/98. In particolare:Nella determinazione della superficie catastale delle unità immobiliari a destinazione ordinaria, imuri interni e quelli perimetrali esterni vengono computati per intero fino ad uno spessoremassimo di 50 cm, mentre i muri in comunione nella misura del 50 per cento fino ad uno spessoremassimo di 25 cm.La superficie dei locali principali e degli accessori, ovvero delle loro porzioni, aventi altezza utileinferiore a 1,50 m, non entra nel computo della superficie catastale.La superficie degli elementi di collegamento verticale, quali scale, rampe, ascensori e simili,interni alle unità immobiliari sono computati in misura pari alla loro proiezione orizzontale,indipendentemente dal numero di piani collegati.La superficie catastale, determinata secondo i criteri esposti di seguito, viene arrotondata al metroquadrato.Per quanto riguarda i criteri per i gruppi R (unità immobiliari a destinazione abitativa di tipoprivato e locali destinati a funzioni complementari) di seguito sono riportate le modalità dicomputo.-della superficie dei vani principali e dei vani accessori a servizio diretto di quelliprincipali quali bagni, ripostigli, ingressi, corridoi e simili;-della superficie dei vani accessori a servizio indiretto dei vani principali, quali soffitte,cantine e simili, computata nella misura: del 50 per cento, qualora comunicanti con i vani di cuialla precedente lettera a);-del 25 per cento qualora non comunicanti;-della superficie dei balconi, terrazze e simili, di pertinenza esclusiva nella singola unitàimmobiliare, computata nella misura: del 30 per cento, fino a metri quadrati 25, e del 10 per centoper la quota eccedente, qualora dette pertinenze siano comunicanti con i vani di cui alla precedentelettera a); del 15 per cento, fino a metri quadrati 25, e del 5 per cento per la quota eccedentequalora non comunicanti. Per le unità immobiliari appartenenti alle categorie del gruppo P lasuperficie di queste pertinenze è computata nella misura del 10 per cento;-della superficie dell'area scoperta o a questa assimilabile, che costituisce pertinenzaesclusiva della singola unità immobiliare computata nella misura del 10 per cento, fino allasuperficie definita nella lettera a), e del 2 per cento per superfici eccedenti detto limite. Per parchi,giardini, corti e simili, che costituiscono pertinenze di unità immobiliari di categoria R/2, larelativa superficie è da computare, con il criterio sopra indicato, solo per la quota eccedente ilquintuplo della superficie catastale di cui alla lettera a). Per le unità immobiliari appartenenti allecategorie del gruppo P dette pertinenze non sono computate.La superficie dei vani accessori a servizio diretto delle unità immobiliari di categoria R/4 ècomputata nella misura del 50 per cento.Le superfici delle pertinenze e dei vani accessori a servizio indiretto di quelli principali, definitecon le modalità dei precedenti commi, entrano nel computo della superficie catastale fino ad unma


0.05293083190918